Lunedì, 09 Maggio 2011 14:15

La Madonna del giardino

Scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)
LIPPO DI DALMASIO: Madonna in umiltà - 1580 - affresco trasportato su tela - Bologna, Chiesa S. Maria della Misericordia LIPPO DI DALMASIO: Madonna in umiltà - 1580 - affresco trasportato su tela - Bologna, Chiesa S. Maria della Misericordia

All'Anno Mariano Diocesano celebrato nella Diocesi di Salerno-Campagna-Acerno nel 1996 risalgono una serie di ricerche svolte da Adelaide Trabucco sull'iconografia mariana. Qui viene presentato, arricchito da un selezionato corredo iconografico, un articolo pubblicato su "Agire" (6 luglio 1996) che illustra come dall'interpretazione in senso mariano del Cantico dei Cantici, precisamente dal passo in cui l'amata viene chiamata Hortus conclusus, "Giardino sigillato" (Ct 4,123), nasce nel Tardo Medio Evo il tipo iconografico della Madonna del Giardino, o Madonna del Roseto, o Madonna dell'Umiltà.

   Adelaide Trabucco rileva che nella poetica medievale il giardino è uno spazio chiuso nel quale la natura ritrova la purezza originaria della Creazione. La Vergine regale, ornata dalle gemme di tante virtù, siede umilmente sul prato erboso rilucente di fiori del simbolico Hortus conclusus. Ella che, cantava san Bernardo di Chiaravalle, se piacque a Dio per la sua verginità, ne divenne la madre per la sua umiltà...

 

 

 

LIPPO DI DALMASIO: Madonna in umiltà - 1390 ca. - National Gallery, Londra

 

 

Con preghiera di citare la fonte in caso di utilizzazione del testo per motivi di studio. 

Letto 2385 volte Ultima modifica il Lunedì, 24 Luglio 2017 18:20

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.